Antonio Cosma

Ingegnere Gestionale

News

images

Bando autoimpiego per disoccupati ed inoccupati: online il bando della Regione Calabria in preinformazione.

È stato pubblicato in preinformazione il bando rivolto al sostegno dell’autoimpiego e dell’autoimprenditorialità. L’avviso è finalizzato alla concessione di incentivi economici per sostenere l'avvio di nuove iniziative imprenditoriali (lavoro autonomo o attività d’impresa) e all’offerta di servizi di tutoraggio, di accompagnamento e consulenza a supporto della creazione e sviluppo delle iniziative imprenditoriali finanziate.

In coerenza con l’Asse 8 del POR Calabria, “Promozione dell’occupazione sostenibile e di qualità”, possono presentare domanda:

  • disoccupati;
  • inoccupati;
  • inattivi.

La sede amministrativa e operativa dell’iniziativa imprenditoriale deve trovarsi nel territorio della Regione Calabria.

Lo stanziamento complessivo è di € 10.063.000,00 a valere sull’Asse 8 del POR Calabria.


Sono ammissibili al finanziamento le nuove iniziative imprenditoriali (liberi professionisti o imprese)  per la produzione di beni e servizi nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi a imprese e persone, commercio di beni e servizi, turismo e promozione culturale.

Le spese materiali ammissibili sono:

  • Progettazioni di impianti
  • Studi di fattibilità economico-finanziaria
  • Collaudi
  • Spese di fidejussione
  • Acquisto di macchinari - esclusi quelli per attività di rappresentanza - e mezzi mobili - esclusi quelli targati e a servizio esclusivo dell’attività oggetto di agevolazione
  • Opere murarie e impiantistiche
  • Programmi informatici, brevetti, licenze
  • Know-how e conoscenze tecniche
  • Servizi per la risoluzione di problemi di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario

Le spese immateriali ammissibili sono:

  • Spese di costituzione
  • Spese per attività
  • Utenze e affitto immobili
  • Spese promozionali per l’avvio di impresa
  • Acquisto di materiale didattico e cancelleria
  • Spese relative all’accensione della garanzia fidejussoria


L’investimento massimo è di 40.000,00 € al netto dell’IVA, da realizzare entro 12 mesi.

Le agevolazioni, in regime “de minimis”, saranno concesse in forma di contributo in conto capitale (c.d. fondo perduto) per un massimo di  30.000,00 e nella misura del 75% delle spese ammissibili.

E’ prevista la possibilità di presentare, richieste di agevolazione in forma associata.


Attualmente il bando è in preinformativa.


Per ulteriori approfondimenti visita il network Cantieri di Imprese.




Copyright © 2022 All right reserved